Osmio

Dal tetrossido di osmio per reazione con una base si ottengono gli osmiati  OsO2(OH)22-  di colore rosso in cui l’osmio ha numero di ossidazione +6

Reazione con gli alogeni

L’osmio reagisce con un eccesso di fluoro a 600°C e 400 atm per dare il fluoruro di osmio (VII) di colore giallo:

2 Os(s) + 7 F2(g)→ 2 OsF7(s)

mentre in condizioni più blande si ha la formazione di fluoruro di osmio (VI) anch’esso di colore giallo:

Os(s) + 3 F2(g)→ OsF6(s)

L’osmio reagisce sia con il cloro che con il bromo a caldo e sotto pressione per formare cloruro di osmio (IV) di colore rosso e bromuro di osmio (IV) di colore nero:

Os(s) + 2 Cl2(g)→ OsCl4(s)

Os(s) + 2 Br2(g)→ OsBr4(s)

L’osmio forma metallo carbonili usati nella sintesi di cluster dove presenta numeri di ossidazione -1 Na2[Os4(CO)13]  e -2 Na2[Os(CO)4]
Le leghe dell’osmio vengono utilizzate per pennini di penne stilografiche, aghi, contatti elettrici e nelle valvole cardiache.

Il tetrossido di osmio viene usato come catalizzatore in alcune reazioni chimiche come la sintesi dell’ammoniaca e nella diidrossilazione degli alcheni con ottenimenti di dioli vicinali con i due gruppi ossidrilici sullo stesso lato della molecola secondo un meccanismo stereospecifico in cis.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On