Blog

Nefelina

  |   Chimica, Chimica Generale

La nefelina è un comune minerale feldospatoide  rinvenuta nelle rocce vulcaniche a basso contenuto di silice e nelle pegmatiti associate. È  un minerale roccioso ricco di sodio appartenente, come i feldspati e il quarzo, ai tectosilicati

Questo minerale fu scoperto nel 1801 sul Vesuvio, vulcano costituito da lave di composizione chimica diversa come trachite, tefrite e leucitite.

Il vulcano, situato in Italia, in posizione dominante rispetto al golfo di Napoli è noto per la devastante eruzione che si verificò nel 79 d.C. che provocò la distruzione delle città di Ercolano, Pompei, Oplontis e Stabia.

Il suo nome deriva dal greco νεφέλη, che significa nuvola in quanto rende torbide le soluzioni di acido forte con le quali entra in contatto.

Diffusione

La nefelina si trova nelle rocce ignee e si presenta in lave recenti sotto forma di cristalli vitrei.

Relativamente rara rispetto ai feldspati, la nefelina è un minerale importante nelle rocce ignee alcaline, come sieniti nefeline, fonoliti e nefeliniti.

Si trova associata a sienite nefelina, albite, apatite, calcite, biotite, sodalite, ematite, egirina,cancrinite,sodalite

La più grande massa conosciuta di rocce nefeline si trova nella Federazione Russa

Grandi masse di rocce nefeline si trovano in Norvegia e Sud Africa. Ottimi cristalli bianchi e incolori sono stati trovati in Italia sul Monte Somma e in diverse zone del territorio laziale.

La nefelina con un rivestimento blu brillante di proviene dall’Afghanistan. Alcuni dei migliori cristalli di nefelina, in grappoli di cristalli prismatici bianchi e grigi, si trovano in Marocco

Negli Stati Uniti si trova nel Maine, Arkansas e New Jersey e, nell’America Settentrionale si trova in Ontario nella zona centro-orientale del Canada

Proprietà

È un alluminosilicato di sodio o potassio con formula (Na,K)SiO4 che si altera facilmente in presenza di altri minerali, come zeoliti, sodalite, muscovite e caolino.

Si presenta di colore bianco, grigio, marrone, grigio brunastro o bianco rossastro

Può contenere impurezze di magnesio e calcio e ha una durezza, nella scala di Mohs, da 5.5 a 6 e un peso specifico da 2.55 a 2.66

Usi

È usata come fondente al posto del feldspato per ottenere il vetro a cui conferisce maggiore resistenza a graffi e rotture e migliore resistenza termica. Trova utilizzo sia come fondente che come riempitivo nella fabbricazione della ceramica ed è usata anche come pietra da costruzione