Blog

Monossido di diazoto-chimicamo

Monossido di diazoto

  |   Chimica, Chimica Generale

Il monossido di diazoto N2O è noto come ossido nitroso, protossido di azoto o come gas esilarante a causa dei suoi effetti euforizzanti e dissociativi che ne hanno indotto un uso illecito. Già alla fine del 1700 erano noti gli effetti del monossido di diazoto detto laughing gas che era utilizzato nelle feste della borghesia del Regno Unito. Il suo uso quale anestetico specie in campo odontoiatrico era noto dalla metà del XIX secolo.

I suoi effetti ispirarono Charlie Chaplin nella realizzazione di un cortometraggio prodotto nel 1914 e noto come Charlot dentista. Il monossido di diazoto è un gas incolore, non infiammabile che ad elevate temperature agisce da ossidante.

Impatto ambientale

L’ossido nitroso è presente nell’atmosfera rientrando nel ciclo dell’azoto e trae origine da varie fonti di origine naturale. Negli ultimi tempi, tuttavia, alcune attività umane come quelle agricole e industriali ne hanno aumentato la presenza.

L’ossido nitroso è un gas serra e sebbene sia presente nell’atmosfera per un tempo minore rispetto all’anidride carbonica, persiste più a lungo di altri inquinanti.

Nella stratosfera per azione della luce solare l’ossido nitroso viene convertito in altri ossidi di azoto che sono tra i responsabili dei danni allo strato di ozono.

Gli ossidi di azoto, inoltre, contribuiscono alla formazione dello smog contribuiscono con altri ossidi, come il biossido di carbonio e gli ossidi dello zolfo, alla formazione delle piogge acide.

Sintesi

NH4NO3(s) → N2O(g) + 2 H2O(g)

La temperatura a cui avviene la reazione deve essere tra i 170 e i 240 °C in quanto il nitrato di ammonio, oltre ad essere usato quale fertilizzante, è esplosivo.

H2NSO3H + HNO3 → N2O + H2O + H2SO4

  • Il monossido di diazoto può essere ottenuto per reazione del monossido di azoto con l’idrogeno:

2 NO(g) + H2(g)→  N2O(g) + H2O(g)

  • Il monossido di diazoto può essere ottenuto per reazione dell’idrossilammina con lo ione Fe3+:

4 Fe3+ +  2 NH2OH → 4 Fe2+ + N2O + H2O + 4 H+

Reazioni

  • Il monossido di diazoto dà luogo a decomposizione termica a 565 °C per dare azoto e ossigeno:

2 N2O(g)→ 2 N2(g) + O2(g)

  • Il monossido di diazoto reagisce con l’ammoniaca per dare azoto e acqua:

3 N2O(g) + 2 NH3(g) →  4 N2(g) + 3 H2O(g)

Usi

Oltre che come anestetico l’ossido nitroso trova utilizza quale comburente nei motori a razzo, come propellente nei motori a combustione interna.

Con la sigla E942 l’ossido nitroso viene utilizzato come additivo alimentare ed in particolare come emulsionante e come propellente nelle bombolette spray.

A causa della sua scarsa solubilità in acqua e della sua elevata solubilità in sostanze lipidiche, infatti, esso viene utilizzato ad esempio nelle confezioni di panna spray. Queste ultime sono pressurizzate e, all’apertura dell’ugello, il monossido di diazoto tende a fuoriuscire passando dallo stato liquido a quello gassoso con formazione di bollicine lipidiche.

 

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi