Monossido di diazoto

Il monossido di diazoto N2O è noto come ossido nitroso, protossido di azoto o come gas esilarante a causa dei suoi effetti euforizzanti e dissociativi che ne hanno indotto un uso illecito. Già alla fine del 1700 erano noti gli effetti del monossido di diazoto detto laughing gas che veniva utilizzato nelle feste della borghesia del Regno Unito.

È stato usato dalla metà del XIX secolo come anestetico specie in ambito odontoiatrico e i suoi effetti hanno ispirato Charlie Chaplin nella realizzazione di un cortometraggio prodotto nel 1914 e noto come Charlot dentista. Il monossido di diazoto è un gas incolore, non infiammabile che ad elevate temperature agisce da ossidante.

Impatto ambientale

L’ossido nitroso è presente nell’atmosfera rientrando nel ciclo dell’azoto e trae origine da varie fonti di origine naturale. Negli ultimi tempi, tuttavia, alcune attività umane come quelle agricole e industriali ne hanno aumentato la presenza.

L’ossido nitroso è un gas serra e sebbene sia presente nell’atmosfera per un tempo minore rispetto all’anidride carbonica, persiste più a lungo di altri inquinanti.

Nella stratosfera per azione della luce solare l’ossido nitroso viene convertito in altri ossidi di azoto che sono tra i responsabili dei danni allo strato di ozono.

Gli ossidi di azoto, inoltre, contribuiscono alla formazione dello smog contribuiscono con altri ossidi, come il biossido di carbonio e gli ossidi dello zolfo, alla formazione delle piogge acide.

Sintesi

NH4NO3(s) → N2O(g) + 2 H2O(g)

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On