Legame δ

Il concetto di legame chimico fu introdotto dal chimico statunitense Gilbert Lewis nel 1916, ma all’epoca, fu possibile descrivere solo che un legame si forma tra due atomi per condivisione di aventi elettroni spaiati.

Gli studi successivi relativi alla teoria degli orbitali molecolari e alla teoria del legame di valenza hanno confermato quanto introdotto da Lewis.

L’ipotesi che potesse esistere un legame quadruplo tra due atomi fu confermata per la prima volta nell’anione poliatomico Re2Cl82- in cui è presente un legame σ, due legami π e un legame δ.

Re2Cl8 2-

L’esistenza di un legame quadruplo fu verificata anche nello ione Mo2Cl84-. Oltre al renio e al molibdeno anche il cromo può formare legami quadrupli.

Si verificò che gli elementi del blocco d e del blocco f possono formare un legame δ dalla sovrapposizione, ad esempio, dell’orbitale dxy di un atomo e dell’orbitale dx2y2 di un altro.

legame delta

Tali orbitali si sovrappongono in quattro regioni e presentano due piani nodali rispetto agli orbitali π che ne hanno solo uno. Gli orbitali si differenziano da quelli π* che hanno anch’essi quattro lobi ma hanno un piano nodale contenente l’asse internucleare e un secondo piano nodale perpendicolare a questo asse tra gli atomi

p antilegame

Il legame δ è più debole sia di un legame σ che di un legame π e fa spesso parte di cluster di metalli di transizione

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On