Blog

Idrossido di cromo (III)

  |   Chimica, Chimica Generale

L’ idrossido di cromo (III) è un composto inorganico che ha formula Cr(OH)3 in cui il cromo ha numero di ossidazione + 3. Come tutti i composti del cromo in cui il metallo ha numero di ossidazione +3 è di colore verde.

Solubilità

È un composto poco solubile in acqua e ha un prodotto di solubilità pari a 1.6 · 10-30

Si dissocia secondo l’equilibrio eterogeneo:

Cr(OH)3(s) ⇄ Cr3+(aq) + 3 OH(aq)

L’espressione del prodotto di solubilità è:
Kps = [Cr3+][OH]2

Detta x la solubilità molare all’equilibrio si ha:

[Cr3+] = x

[OH]= 3 x

Sostituendo nell’espressione del Kps:

Kps = 1.6 · 10-30= (x)(3x)3 = 27 x4

Da cui x  = ∜1.6 · 10-30/27 = 1.6 ·10-8  mol/L

pertanto la solubilità espressa in g/L vale 1.6 ·10-8  mol/L · 103 g/mol = 1.6 ·10-6  g/L

La solubilità dell’ idrossido di cromo (III) è influenzata dal pH

Proprietà

Si presenta gelatinoso ed è solubile in acidi minerali diluiti dando una soluzione blu o verde. L’idrossido di cromo (III) è anfotero infatti si solubilizza sia in acidi forti che in basi forti.

In ambiente acido dà luogo alla formazione del complesso esaacquocromo (III):

Cr(OH)3 + 3 H+ + 3 H2O → [Cr(H2O)6]3+

In ambiente basico dà il metacromito:

Cr(OH)3 + OH → CrO2 + 2 H2O

La solubilità minore si verifica tra pH 7 e 10. A valori maggiori o minori dà luogo a solubilizzazione

 

Sintesi

Può essere ottenuto per precipitazione dalla reazione del cloruro di cromo (III) con idrossido di sodio:

CrCl3 + 3 NaOH → Cr(OH)3 + 3 NaOH

Tuttavia un eccesso di NaOH porta alla solubilizzazione del precipitato.

Un’altra via sintetica prevede di utilizzare una soluzione di bicromato di potassio in cui è fatta gorgogliare anidride solforosa. Nella reazione di ossidoriduzione si forma cromo (III) e solfato:

Cr2O72- + 3 SO2 + 2 H+ → 2 Cr3+ + 3 SO42- + H2O

La soluzione di sale cromico è riscaldata all’ebollizione e agitata continuamente. L’aggiunta di ammoniaca  porta alla formazione del precipitato

Reazioni

A una temperatura compresa tra 430 e 1000 °C dà luogo a decomposizione termica per dare ossido di cromo (III) e vapore acqueo:
2 Cr(OH)3 → Cr2O3 + 3 H2O

In presenza di idrossido di sodio reagisce con l’acqua ossigenata per dare cromato di sodio:

2 Cr(OH)3 +4  NaOH + 3 H2O2 → 2 Na2CrO4 + 8 H2O

In presenza di acido nitrico l’idrossido di cromo (III) forma il nitrato di cromo:

Cr(OH)3 + 3 HNO3 → Cr(NO3)3 + 3 H2O

Usi

È utilizzato:

  • nella formulazione di cosmetici
  • agenti coloranti per capelli
  • smalto per unghie
  • prodotti per la cura della pelle
  • prodotti per la pulizia
  • nella finitura dei metalli
  • nella conservazione del legno
  • catalizzatore