Blog

Granito

  |   Chimica, Chimica Generale

Il granito è una roccia ignea di colore chiaro con grani abbastanza grandi da essere visibili ad occhio nudo. Si forma dalla lenta cristallizzazione del magma sotto la superficie terrestre ed è ricco di quarzo , feldspato alcalino e mica. Comprende alcune delle rocce più antiche conosciute sulla Terra ed è prodotto negli archi vulcanici e più comunemente nella costruzione di montagne risultanti dalla collisione di due masse continentali.

Il nome compare per la prima volta nelle opere del botanico, medico e filosofo inglese Caesalpinus nel XVI secolo dal latino granum che significa grani. Infatti è proprio la grana del granito a conferire alla roccia le sue caratteristiche fisiche più distintive.

Diffusione

Si trova in abbondanza in tutti i continenti come parte della crosta continentale più comunemente nelle aree montuose. Pertanto  ogni tipo di granito assume le caratteristiche visive dei minerali più diffusi nel terreno nella regione da cui è prelevato. Ad esempio, il granito cinese tende ad essere prevalentemente di colore marrone mentre quello del Brasile è più rosa e blu.

Il granito che mostra i colori più esotici deriva da giacimenti in Brasile, India, Cina, Finlandia, Sud Africa e Nord America.

Proprietà

È costituito per circa il 72% da biossido di silicio e dal 14% di ossido di alluminio. La rimanente parte è costituita da ossidi di potassio, sodio, calcio, ferro (II) e ferro (III), magnesio, titanio, manganese e fosforo.

Ha un peso specifico da 2.7 a 2.8 e una durezza, nella scala di Mohs, da 6 a 7 ed è quindi un tipo di pietra dura e resistente.

Il colore dipende dalla sua composizione e può presentarsi come granito:

  • bianco costituito in prevalenza da quarzo e feldspato
  • rosa costituito in prevalenza da feldspato di potassio
  • bianco e nero che ha parti uguali di quarzo, feldspato e anfibolo

Usi

È un minerale conosciuto da sempre e utilizzato già dagli antichi egizi nella costruzione delle piramidi, architravi di porte, davanzali, modanature e rivestimenti di pareti e pavimenti.

In India nell’XI secolo fu costruito un tempio completamente in granito

Nell’impero romano il granito divenne parte integrante del materiale da costruzione e utilizzato nell’architettura monumentale.

È  utilizzato negli spazi interni in lastre per pavimenti ed è usato per lapidi e monumenti