Complessi dell’ammoniaca

composti di coordinazione , complessi metallici o semplicemente complessi sono composti che contengono uno ione o un atomo centrale, di solito un metallo, circondato da un insieme di ioni o molecole detti leganti. Tra i leganti più diffusi vi è l’ammoniaca che, grazie al doppietto elettronico solitario presente sull’azoto, forma complessi con numerosi ioni metallici.

Ioni che formano complessi con l’ammoniaca

Gli ioni che formano complessi con l’ammoniaca alcuni dei metalli di transizione appartenenti al 4° Periodo ovvero cobalto, nichel, rame e zinco e alcuni del gruppo del platino ovvero, oltre al platino, il e il rutenio.

In particolare il cloruro di esamminocobalto (III) [Co(NH3)6]Cl3 è il primo composto di coordinazione che fu scoperto casualmente dal chimico francese Tassaert nel 1798 che fu il pioniere della chimica dei complessi.

Reazioni di formazione dei complessi

 In soluzione acquosa gli ioni metallici menzionati formano complessi con l’ammoniaca. Ad esempio il tetramminoplatino (II) si forma dalla reazione:

Pt2+ + 4 NH3 ⇄ [Pt(NH3)4]2+

Tuttavia a causa dei valori elevati delle costanti di formazione dei complessi con l’ammoniaca si può verificare la dissoluzione di composti poco solubili per aggiunta di ammoniaca:

  • Co(OH)2(s) + 6 NH3(aq)[Co(NH3)6]2+(aq) + 2 OH(aq)
  • Ni(OH)2(s) + 6 NH3(aq)[Ni(NH3)6]2+(aq) + 2 OH(aq)
  • Cu(OH)2(s) + 4 NH3(aq)[Cu(NH3)4]2+(aq) + 2 OH(aq)
  • Zn(OH)2(s) + 4 NH3(aq)[Zn(NH3)4]2+(aq) + 2 OH(aq)

Sono state riportate nelle formule la colorazione degli idrossidi e dei rispettivi complessi.

Oltre che gli idrossidi anche altri composti possono essere solubilizzati in presenza di ammoniaca a causa della formazione di complessi:

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On