Blog

Cianato di ammonio

  |   Chimica, Chimica Generale

Il cianato di ammonio è un solido cristallino bianco avente formula NH4OCN costituito da due ioni poliatomici ovvero lo ione ammonio NH4+ e lo ione cianato. La struttura di quest’ultimo è stata verificata ai raggi X ed è stato determinato che la struttura dell’anione è O=C=N.

Il cianato di ammonio costituisce, in talune reazioni, un intermedio poco stabile come nel caso della reazione tra acido cianico H-O-C≡N e NH3 nota come sintesi di Wöhler da cui si ottiene l’urea.

Sintesi

Il cianato di ammonio può essere ottenuto dalla reazione tra cianato di argento e cloruro di ammonio con formazione del cloruro di argento che precipita:

AgOCN + NH4Cl → AgCl + NH4OCN

Reazioni

Alla temperatura di 60°C  dà luogo alla formazione dell’urea:

NH4OCN → (NH2)2CO

In soluzione  si dissocia nei suoi ioni:

NH4OCN → NH4+ + OCN

Il cianato di ammonio è un sale derivante da base debole e pertanto sia lo ione ammonio, acido coniugato dell’ammoniaca, che lo ione cianato base coniugata dell’acido cianico idrolizzano:

NH4+ + H2O ⇄ NH3 + H3O+

OCN+ H2O ⇄ HCNO + OH

Poiché il valore di Ka dell’acido cianico è dell’ordine di 10-4 mentre il valore di Kb di NH3 è dell’ordine di 10-5 la soluzione risulterà debolmente acida.

Il cianato di ammonio reagisce con:

NH4OCN + HCl → NH4Cl + HCNO

NH4OCN + 2 NaOH → Na2CO3 + 2 NH3

NH4OCN + 3 NaClO → N2 + CO2 + 3 NaCl + 2 H2O

  •  nitrato di argento per dare nitrato di ammonio e cianato di argento che precipita:

NH4OCN + AgNO3 → AgOCN + NH4NO3