Blog

Caolinite

  |   Chimica, Chimica Generale

La caolinite è un minerale argilloso di origine secondaria appartenente alla classe dei silicati ampiamente diffuso sulla superficie terrestre. È composta da silicato di alluminio idrato con formula Al2Si2O5(OH)4 ed è presumibilmente usata già dalla preistoria

Song Yingxing attribuì questo nome al minerale nel 1637  dall’antica località cinese Kaoling.

Diffusione

È un minerale stratificato che si forma dal feldspato o da altri minerali di silicato di alluminio ed è spesso associata a quarzo, muscovite, calcite, dolomite, barite. Si trova in grandi quantità nei terreni formati dall’erosione chimica delle rocce in climi caldi e umidi come nelle aree della foresta pluviale tropicale.

Negli Stati Uniti è particolarmente diffusa in Georgia e la città di Sandersville è nota come la capitale mondiale del caolino. In Europa è diffusa in Bulgaria, Francia, Regno Unito, Germania, Spagna e Repubblica Ceca. Nei paesi asiatici si trova in Malesia, Pakistan, Vietnam, Bangladesh, India, Cina e Corea del Sud. In Africa si trova in Tanzania e Sud Africa mentre nell’America meridionale in Brasile.

Proprietà

Si presenta di colore che va dal bianco al giallo pallido, in cui sono presenti macchie di altre tonalità come il marrone. In presenza di impurità può presentarsi di colore rosso, blu o marrone. Ha un peso specifico da 2.16 a 2.18 e una durezza, nella scala di Mohs, da 2 a 2.5.

Ha una elevata stabilità chimica e un basso coefficiente di espansione. A causa della sua struttura gli strati di caolinite non si separano facilmente e ha una elevata stabilità molecolare. Può formare barriere che non si degrada facilmente e i depositi naturali che ne contengono una certa abbondanza, specie in associazione ad altri minerali, sono efficaci nel controllare la migrazione delle specie disciolte

Usi

La caolinite è utilizzata  per la produzione di ceramica e porcellana, come riempitivo per vernici, gomma e plastica poiché è relativamente inerte e di lunga durata. Tuttavia  la maggiore richiesta è nell’industria della carta per produrre una carta lucida come quella utilizzata nella maggior parte delle riviste.