Blog

Calcocite

  |   Chimica, Chimica Generale

La calcocite è un minerale contenente solfuro di rame (I) Cu2S che presenta quindi una elevata percentuale del metallo.

Infatti la massa molare del solfuro di rame (I) è pari a 159.16 g/mol pertanto tenendo conto che quella del rame è 63.546 la percentuale di rame contenuto è pari a:

% di rame = 2 · 63.546 · 100/159.16 = 79.9 %

Inoltre il rame può essere facilmente estratto e ciò costituisce un pregio elevato sebbene il minerale non sia ampiamente diffuso.

Dalla reazione del solfuro di rame (I) con ossigeno a 1200-1300 °C si ottiene il rame metallico e l’anidride solforosa:

Cu2S(s) + O2(g)→ 2 Cu(s) + SO2(g)

Si trova nelle vene minerarie primarie ma la maggior parte della calcocite si trova in ambienti dove avvengono fenomeni di arricchimento supergenico in cui si forma dall’alterazione di altri minerali.

Questi minerali sono appartenenti come la calcocite alla classe dei solfuri come:

Diffusione

È diffusa negli Stati Uniti in particolare nel Connecticut, Montana, Arizona, Tennessee e Utah. Nei mondo sono noti i giacimenti presenti in Namibia, Spagna e in Inghilterra

Proprietà

Si presenta da colore grigio scuro a nero e ha lucentezza metallica. I cristalli, che tendono a opacizzarsi nel tempo, presentano solitamente profonde scanalature con striature laterali.

Ha una durezza di 2.5-3 nella scala di Mohs e un peso specifico tra 5.5 e 5.8

Reagisce con l’acido nitrico per dare nitrato di rame (II), solfito di rame (II) e biossido di azoto

Cu2S + 10 HNO3 → Cu(NO3)2 + CuSO3 + 8 NO2 + 5 H2O

Usi

Oltre che per l’estrazione del rame la calcocite è anche un importante minerale da collezione e i  cristalli di buona qualità hanno prezzi molto alti.