Blog

Arsenopirite

  |   Chimica, Chimica Generale

L’ arsenopirite è un minerale di solfuro di ferro e arsenico la cui formula è FeAsS ed è il minerale contenente arsenico più comune.

Nel 1847 il mineralogista tedesco Ernst Friedrich Glocker diede il nome di arsenopirite per la presenza di arsenico nella sua composizione.

Forma cristalli molto distinti, che possono essere grandi e ben formati e può contenere tracce d’oro. È spesso estratta, insieme ad altri minerali metallici, da vene che potrebbero contenere oro , argento , piombo , tungsteno o stagno.

Diffusione

È associata ad altri minerali contenenti solfuro in rocce sedimentarie ricche di sostanze organiche, rocce metamorfiche e rocce ignee.

Questo minerale può essere osservato anche in depositi di solfuri metamorfici a contatto, gneiss, scisti e altre rocce metamorfiche.

È associato a quarzo, pirite, calcopirite, pirrotite, oro, argento, siderite, granato, muscovite e ortoclasio. Pur essendo ampiamente diffusa si trova in quantità limitate e sotto forma di cristalli molto piccoli.

Eccellenti esemplari di arsenopirite si trovano in Cina e in Giappone. In Europa si rinviene in Portogallo, Germania, Kosovo e molti dei giacimenti minerari nell’area della Cornovaglia in Inghilterra. In Sud America si trova in Bolivia, Perù e Messico.

Si trova in Canada e negli Stati Uniti e, in particolare nel Maine, New Jersey, Washington, New Hampshire.

Proprietà

Ha un colore da bianco argenteo a grigio acciaio. L’arsenopirite è instabile nella maggior parte degli ambienti della superficie terrestre e altera il suo colore per produrre un appannamento rosa, bronzo o marrone che a volte è iridescente.

Ha un elevato peso specifico che va da 5.9 a 6.2 e una durezza, nella scala di Mohs, da 5.5 a 6

Spesso si ossida per formare la scorodite, un minerale di arseniato di ferro idratato con formula FeAsO 4 · 2H2O. La scorodite si trasforma spesso in limonite, un ossido di ferro amorfo e idratato a composizione variabile.

Riscaldando la polvere di questo minerale a 650-700°C  si ottiene arsenico e i fumi prodotti dal riscaldamento  sono quindi tossici.

Usi

L’arsenopirite è utilizzata per ottenere arsenico che trova utilizzi in molti campi

Le leghe per cuscinetti a base di piombo migliorano sia nelle proprietà termiche che meccaniche quando contengono circa il 3% di arsenico.

Piccole concentrazioni di arsenico migliorano la resistenza alla corrosione e le proprietà termiche del rame e dell’ottone.

L’arsenico è utilizzato nella lavorazione di vetro, pigmenti, tessuti, carta, adesivi per metalli, preservanti del legno e munizioni. È  usato anche nel processo di concia delle pelli e, in misura limitata, in pesticidi, additivi per mangimi e prodotti farmaceutici.

Inoltre il drogaggio del silicio con l’arsenico porta alla formazione di semiconduttori di tipo n