Anfotero

Un anfotero è una molecola che può comportarsi sia da acido che da base. Il termine deriva dal greco ἀμϕότερος, che significa l’uno e l’altro di due.

La specie più nota che mostra un comportamento anfotero è l’acqua che può comportarsi da base quando reagisce con un acido:

HF + H2O ⇄ F + H3O+

e da acido quando reagisce con una base:

NH3 + H2O ⇄ NH4+ + OH

Un esempio di specie anfotere sono alcuni sali di acidi diprotici o poliprotici come ad esempio lo ione H2PO4 che può comportarsi sia da acido secondo Brønsted e Lowry

H2PO4– + H2O ⇄ HPO42- + H3O+

che da base secondo Brønsted e Lowry:

H2PO4– + H2O ⇄ H3PO4 + OH

Alcuni metalli come berillio, alluminio, zinco, stagno e piombo mostrano comportamento anfotero.

Ad esempio il berillio reagisce con acido cloridrico per dare cloruro di berillio e idrogeno gassoso ma reagisce anche con l’idrossido di sodio per dare sodio berillato e idrogeno:

Ba + 2 HCl → BeCl2 + H2

Be + 2 NaOH + 2 H2O → Na2[Be(OH)4] + H2

Gli ossidi di alcuni metalli come rame, berillio, alluminio, zinco, stagno e piombo mostrano comportamento anfotero.

Ad esempio l’ossido di alluminio può agire da base reagendo con un acido:

Al2O3 + 6 HCl → 2AlCl3 +3 H2O

ma può agire da acido reagendo con una base:

Al2O3 + 2 NaOH + 3 H2O  → 2 NaAl(OH)4

Gli idrossidi di alcuni metalli come il cromo hanno comportamento anfotero.

Ad esempio l’idrossido di cromo (III) reagisce con un acido per dare il sale:

Cr(OH)3 + 3 HCl → CrCl3 + 3 H2O

mentre reagisce con le basi per dare l’esaidrossocromato (III):

Cr(OH)3 + 3 NaOH → Na3[Cr(OH)6]

Un altro esempio di comportamento anfotero viene dato dagli amminoacidi che in soluzione acquosa possono trovarsi come zwitterioni ovvero specie con carica netta uguale a zero che presentano, all’interno della molecola due cariche di segno opposto.

In ambiente acido il gruppo -COO si protona mentre in ambiente basico il gruppo -NH3+ si deprotona

zwitterioni

 

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On