Acido nitrico

L’acido nitrico HNO3 (peso molecolare 63.10 u.m.a.) è un acido minerale e si presenta liquido a temperatura ambiente, incolore , instabile, che fuma all’aria. In soluzione concentrata ( > 68% m/m) viene detto fumante in quanto tende a rilasciare vapori rossastri di diossido di azoto.

E’ un acido ossidante , ossida e scioglie tutti i metalli tranne platino, iridio, rodio, tantalio e titanio.

Il ferro, il cromo, l’alluminio e il nichel vengono attaccati con formazione di una pellicola di ossido protettore che li passiva.

In miscela con l’acido cloridrico forma l’acqua regia, nota per sciogliere l’oro, che è in equilibrio secondo la reazione:

HNO3 + 3 HCl ⇌ 2 H2O + NOCl + Cl2

I non metalli vengono trasformati dall’acido nitrico nei corrispondenti acidi ossigenati.

Le sostanze organiche vengono ossidate o trasformate in nitrocomposti, l’aldeide formica e l’acido formico sono ossidati a CO2 + H2O, gli idrocarburi aromatici sono trasformati in nitroderivati.

L’acido nitrico viene preparato secondo la reazione:

NH3 + 5 O2 → HNO3 + H2O

La reazione avviene in tre stadi:

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On