Acido di Caro

Acido di Caro

L’acido di Caro, il cui nome I.U.P.A.C. è acido perossisolforico, è un acido inorganico la cui formula è H2SO5 che presenta la struttura

Fu descritto per la prima volta nel 1898 dal chimico tedesco Heinrich Caro da cui prese il nome.

Proprietà

È un solido cristallino bianco, solubile in acqua, altamente reattivo, molto instabile che si decompone alla temperatura di 45°C. Le soluzioni contenenti l’acido di Caro sono limpide, incolori, molto viscose e hanno una consistenza oleosa la cui densità è compresa tra 1.7 e 1.8 g/mL.

È uno dei più forti agenti ossidanti conosciuti avendo un valore relativo al potenziale standard di riduzione di + 2.51 V

Il prodotto commerciale contiene parti uguali di acido di Caro e acido solforico in presenza di perossido di idrogeno ed è noto come soluzione piranha. Ha geometria tetraedrica e in esso lo zolfo presente numero di ossidazione +6.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On