Acidità di ioni metallici idrati

Gli ioni metallici idrati conferiscono in molti casi un valore di pH minore di 7 alla soluzione in quanto agiscono da acidi deboli.

Si consideri, ad esempio, di solubilizzare il nitrato di alluminio che, come tutti i nitrati ha elevata solubilità:

Al(NO3)3 → Al3+ + 3 NO3

Ioni solvatati

Lo ione alluminio reagisce con l’acqua per dare l’esaacquoalluminio (III) secondo la reazione:

Al(NO3)3(s)  + 6 H2O(l) → [Al(H2O)6]3+(aq) + 3 NO3(aq)

Pertanto lo ione alluminio che viene indicato come Al3+ in soluzione si trova solvatato; se ciò può apparire una precisazione eccessiva, la presenza dell’esaaquoione risulta importante si vanno a valutare le sue caratteristiche acido-base.

In presenza di acqua infatti l’esaacquoalluminio (III) agisce da acido secondo Brønsted-Lowry cedendo un protone all’acqua che agisce da base secondo l’equilibrio:

[Al(H2O)6]3+(aq) + H2O(l) → [Al(H2O)5OH]2+(aq) + H3O+(aq)

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On