Blog

Esercizi di termodinamica- chimicamo

Termodinamica: esercizi

  |   Chimica, Chimica Fisica, Termodinamica

La termodinamica studia le trasformazioni subite da un sistema a seguito di uno scambio di energia con altri sistemi o con l’ambiente esterno e nasce dall’esigenza di ottenere macchine in grado di convertire calore in lavoro. Infatti la termodinamica studia le trasformazioni di lavoro meccanico in calore e viceversa utilizzando il Primo e il Secondo Principio della termodinamica

La chimica si avvale delle leggi della termodinamica e delle grandezze coinvolte per prevedere, ad esempio la spontaneità di una reazione o il calore assorbito o ceduto durante una reazione.

Esercizi

  • Data la reazione Fe2O3(s) + 2 Al(s) → 2 Fe(s) + Al2O3(s) calcolare la variazione di entropia molare standard dai seguenti dati: ΔS°(Fe) = 27 J/K∙mol; ΔS°(Al2O3) = 51 J/K∙mol; ΔS°(Fe2O3) = 90 J/K∙mol; ΔS°(Al) = 28 J/K∙mol

Per risolvere questo esercizio bisogna tener presente la formula ΔS°= Σn nS°(prodotti) –  Σm mS°(reagenti) dove n e m indicano i coefficienti stechiometrici

ΔS°= [2mol (27) + 1 mol (51)] – [1 mol (90) + 2 mol (28)] = – 41 J/K

 

  • Data la reazione Cr2O3(s) + 2 Al(s) → 2 Cr(s) + Al2O3(s) calcolare: la variazione di entalpia, la variazione di entropia, la variazione dell’energia libera di Gibbs a 298 K e prevedere se la reazione è spontanea. Confrontare, utilizzando i potenziali normali di riduzione, la coerenza del risultato ottenuto

Dati:

ΔH°(Al2O3) = – 1676 kJ/mol; ΔH°(Cr2O3)= – 1128 kJ/mol

ΔS°(Al2O3) = 51 J/K∙mol; ΔS°(Cr) = 24 J/K∙mol; ΔS°(Cr2O3) = 81 J/K∙mol; ΔS°(Al) = 28 J/K∙mol

Come per la variazione di entropia, anche per la variazione di entalpia sussiste la formula

ΔH°= Σn nH°(prodotti) –  Σm mH°(reagenti)

Si rammenta che tutti gli elementi nel loro stato standard hanno zero come valore di ΔH°

ΔH°= [1 mol(- 1676 )] – [1 mol(- 1128)] = – 548 kJ = – 5.48 ∙ 105 J e pertanto la reazione è esotermica

ΔS°= [2 mol(24) + 1 mol(51)]-[ 1 mol(81) + 2 mol(28)] = – 38 J/K

Poiché ΔG°= ΔH° – TΔS° si ha:

ΔG° = – 5.48 ∙ 105 J – 298 K (-38 J/K) = – 5.37 ∙ 105 J = – 537 kJ

Essendo ΔG° < 0 la reazione è spontanea

Dalla tabella dei potenziali standard di riduzione:

Cr3+ + 3 e → Cr   E° = – 0.74 V

Al3+ + 3 e → Al   E° = – 1.66 V

Poiché nella reazione l’alluminio si ossida il potenziale relativo alla semireazione di ossidazione

Al → Al3+ + 3 e vale + 1.66 V

La reazione ha quindi un potenziale pari a – 0.74 + 1.66 = + 0.92 V: Questo valore è maggiore di zero quindi la reazione avviene spontaneamente e ciò conferma quanto ottenuto da dati termodinamici

 

  • Per la reazione 2 POCl3(g) → 2 PCl3(g) + O2 si ha che ΔH° = 572 kJ e ΔS°= 179 J/K. Calcolare la variazione dell’energia libera a 298 K stabilendo se la reazione è spontanea e prevedere, nel caso la reazione non fosse spontanea a quale temperatura lo è.

ΔG° = 5.72 ∙ 105 J – (298 K)( 179 J/K) = + 5.19 ∙ 105 J = 519 kJ

Essendo il valore di ΔG° maggiore di zero la reazione non è spontanea

Affinché ΔG° sia minore di zero si deve verificare che 5.72 ∙ 105 – (T )( 179 ) < 0 ovvero

5.72 ∙ 105 <  (T )( 179)

Quindi T > 5.72 ∙ 105/179

T > 3.20 ∙ 103 K

  • Calcolare ΔG° e ΔG a 300 °C per la reazione N2 + 3 H2 ⇌ 2 NH3 supponendo che i valori forniti relativi alla variazione di entalpia e di entropia rimangano invariati alle due temperature

Dati:

ΔS°(N2) = 191.6 J/K∙mol; ΔS°(H2) = 130.7 J/K∙mol; ΔS°(NH3) = 192.8 J/K∙mol;

ΔH°(NH3) = – 45.9 kJ/mol

Calcoliamo la variazione di entropia:

ΔS° = 2 mol (192.8 J/K∙mol) – [1 mol (191.6 J/K∙mol + 3 mol(130.7 J/K∙mol) = – 198.1 J/K

La variazione di entalpia vale:

ΔH°= 2 mol(- 45.9 kJ/mol) = 91.8 kJ =- 91800 J

A 298 K:

ΔG° = – 91800 J – 298 K( – 198.1 J/K) = – 3.28 ∙ 104 J = – 32.8 kJ

A 300 °C =  573 K

ΔG° = – 91800 J – 573 K( – 198.1 J/K) = – 3.28 ∙ 104 J = + 2.17 ∙ 104 J = 21.7 kJ

Questi risultati dimostrano la difficoltà che ebbe Haber nella sintesi dell’ammoniaca: la reazione è infatti favorita termodinamicamente a basse temperature ma la cinetica della reazione è troppo lenta mentre alle alte temperature che favoriscono la cinetica della reazione quest’ultima è sfavorita da un punto di vista termodinamico.

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi