Calore di fusione. Esercizi svolti

Il calore di fusione molare  è la quantità di calore richiesta per portare una mole di sostanza da solida a liquida senza variazione di temperatura. La temperatura a cui avviene tale trasformazione è detta punto di fusione. Ogni sostanza ha il suo calore di fusione molare che, in genere, è tabulato. L’unità di misura usata è kJ/mol anche se a volte si può trovare, come unità di misura J/mol, J/g o cal/g. il calore molare di fusione dell’acqua è 6.02 kJ/mol. Il valore del calore molare di fusione può essere determinato sperimentalmente e può essere usato per la risoluzione di esercizi sfruttando la relazione:

q = ∆Hfus ( massa / peso molecolare)

dove con q si indica la quantità di calore totale coinvolta, con ∆Hfus  si indica il calore molare di fusione e il rapporto tra massa e peso molecolare indica le moli di sostanza.

Esercizi svolti

1) Calcolare l’energia richiesta per far fondere alla temperatura do 0°C 31.5 grammi di acqua.

Applichiamo l’equazione q = ∆Hfus (massa / peso molecolare) ricordando che ∆Hfus dell’acqua è 6.02 kJ/mol e che il peso molecolare dell’acqua è pari a 18.02 g/mol

q = 6.02 kJ/mol ∙ 31.5 g/ 18.02 g/mol= 10.5 kJ

2) Calcolare il calore di fusione dell’acqua in J/g

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On