Blog

Titolazioni-per-precipitazione-costruzione-della-curva-chimicamo

Titolazioni per precipitazione: costruzione della curva

  |   Chimica, Chimica Analitica

Le titolazioni per precipitazione si basano sulla formazione di composti poco solubili che avviene tra il titolante e l’analita.

Tra le titolazioni per precipitazione più importanti si ricordano:

1)      Il metodo di Mohr usato per la determinazione di cloruri e bromuri. Alla soluzione da titolare è aggiunto lo ione cromato in genere cromato di potassio. Il titolante, a titolo noto, è costituito da una soluzione di nitrato di argento

2)      Il metodo di Volhard in cui al campione, acidificato per acido nitrico, è aggiunto un eccesso di nitrato d’argento che precipita tutto l’analita. L’eccesso di ione Ag+ è titolato con tiocianato

3)      Il  metodo di Fajans in cui il titolante è costituito da una soluzione di nitrato di argento che con l’alogenuro forma un sale poco solubile.

Curva di titolazione

Per ottenere la curva relativa alla titolazione si devono calcolare le concentrazioni prima del punto equivalente, al punto equivalente e dopo il punto equivalente. Il tipo più comune di titolazione per precipitazione è quello che utilizza, come titolante il nitrato di argento e vengono quindi dette titolazioni argentometriche.

Per ottenere la curva di titolazione viene riportato il volume di titolante in ascissa e, in ordinata, piuttosto che la concentrazione dello ione Ag+ viene riportato pAg+ essendo pAg+  pari a – log [Ag+]

Calcoli

Si supponga di voler ottenere la curva di titolazione di una soluzione 0.0500 M di NaCl avente volume 50.0 mL con AgNO3 0.1000 M (Kps di AgCl = 1.8 · 10-10)

Moli di NaCl = 0.0500 L · 0.0500 M = 0.00250

Prima di cominciare la titolazione pAg+ = 0

Al punto equivalente : [Ag+] = [Cl]

 

Kps  = 1.8 · 10-10 = [Ag+]  [Cl]

pKps = – log Kps = 9.7

pKps = pAg+ + pCl

poiché pAg+ = pCl

pKps = 9.7 = 2 pAg+

pAg+ = 9.7/2 = 4.85

Prima del punto equivalente

  • dopo l’aggiunta di 5 mL di AgNO3

moli di AgNO3 = 0.005 L  · 0.100 M = 0.0005

moli di Cl in eccesso = 0.00250 – 0.0005 = 0.00200

volume totale = 5 + 50 = 55 mL

[Cl] = 0.00200/0.055 L = 0.036 M

pCl = – log 0.036 = 1.4

pAg+ = 9.7 – 1.4 = 8.3

  • dopo l’aggiunta di 10 mL di AgNO3

moli di AgNO3 = 0.010 L  · 0.100 M = 0.001

moli di Cl in eccesso = 0.00250 – 0.001 = 0.0015

volume totale = 10 + 50 = 60 mL

[Cl] = 0.0015/0.060 L = 0.025 M

pCl = – log 0.025 = 1.6

pAg+ = 9.7 – 1.6 = 8.1

  • dopo l’aggiunta di 20 mL di AgNO3

moli di AgNO3 = 0.020 L  · 0.100 M = 0.002

moli di Cl in eccesso = 0.00250 – 0.002 = 0.0005

volume totale = 20 + 50 = 70 mL

[Cl] = 0.0015/0.070 L = 0.0071 M

pCl = – log 0.0071 = 2.1

pAg+ = 9.7 – 2.1 = 7.1

Dopo il punto equivalente

  • dopo l’aggiunta di 30 mL di AgNO3

moli di AgNO3 = 0.030 L  · 0.100 M = 0.003

moli di Ag+ in eccesso = 0.003-0.00250 = 0.0005

volume totale = 30 + 50 = 80 mL

[Ag+] = 0.0005/0.080 L = 0.00625 M

pAg = 2.2

 

 

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi