Titolazione dell’acido citrico

L’acido citrico è un acido organico tricarbossilico presente negli agrumi e, in misura minore nella frutta che viene usato nei cibi e nelle bevande come acidificante e come aromatizzante.

La determinazione dell’acido citrico presente, ad esempio, nel succo di limone o di un succo di frutta, può essere effettuata tramite titolazione  con NaOH. La reazione che avviene è:
C6H8O7 + 3 NaOH → C6H5O7Na3 + 3 H2O

Per procedere alla titolazione è necessario disporre di una soluzione di NaOH standardizzata. La titolazione viene effettuata utilizzando, quale indicatore la fenolftaleina.

Procedimento:

Misurare, con una pipetta tarata, 25 mL di una bibita al limone e versare il liquido in una beuta da 250 mL.

Aggiungere circa 75 mL di acqua distillata e qualche goccia di fenolftaleina. Poiché la soluzione è acida essa, in presenza dell’indicatore, appare incolore.

Ambientare la buretta con la soluzione di NaOH e portare a volume.

Titolare fino alla comparsa di un colore rosa pallido e leggere il volume di idrossido di sodio che è stato necessario per la titolazione.

Ripetere la titolazione per almeno 3 volte e, se i dati dovessero essere discordanti, anche per un numero maggiore di volte.

Dati:

Il volume della soluzione di  NaOH 1.10 M utilizzato nelle tre titolazioni risulta essere:

18.2 mL; 18.3 mL e 18.4 mL

Calcoli:

Il volume medio di NaOH è pertanto pari a 18.2 + 18.3 + 18.4 /3 = 18.3 mL

Le moli di NaOH sono quindi pari a 0.0183 L ∙ 1.10 mol/L = 0.0201

Il rapporto stechiometrico tra NaOH e l’acido citrico è di 3:1 pertanto le moli di acido citrico sono pari a 0.0201/3=0.00670

Poiché il peso molecolare dell’acido citrico è pari a 192.124 g/mol la massa di acido citrico contenuta in 25 mL della bevanda è pari a 0.00670 mol ∙ 192.124 g/mol = 1.29 g.

Il percento massa volume della soluzione è quindi pari a 1.29 ∙ 100/25 = 5.16 %

Author: Chimicamo

Share This Post On