Blog

Costanti di equilibrio di ioni complessi- chimicamo

Costante di formazione e di instabilità

  |   Chimica, Chimica Analitica

La costante di formazione detta anche di stabilità e quella di instabilità sono due tipi di costante relative a equilibri reversibili di ioni complessi

L’ equilibrio di una reazione chimica è raggiunto quando la velocità della reazione diretta è uguale alla velocità della reazione inversa e, in tali condizioni, esso è regolato da una costante di equilibrio K che dipende solo dalla temperatura.

Equilibrio

In una soluzione acquosa uno ione complesso si trova in equilibrio con lo ione metallico che agisce da acido di Lewis e con il legante che agisce da base di Lewis.

Si consideri l’equilibrio:

Cu2+(aq) + 4 NH3(aq) ⇌ Cu(NH3)42+(aq)

La costante relativa a questo equilibrio è detta costante di formazione o costante di stabilità ed è espressa come:

Kf = [Cu(NH3)42+]/[Cu2+][NH3]4

Il valore della costante di formazione è piuttosto elevato e, quanto maggiore è il suo valore, tanto più l’equilibrio è spostato verso destra e quindi tanto più è stabile lo ione complesso.

Spesso, a causa dell’alto valore della costante di formazione, si preferisce utilizzarne il suo logaritmo.

Costante di instabilità

Invece che della costante di formazione vengono riportati i valori della costante di instabilità ovvero della costante relativa all’equilibrio:

Cu(NH3)42+(aq) ⇌ Cu2+(aq) + 4 NH3(aq)

L’espressione della costante di instabilità è:

Kinst = [Cu2+][NH3]4/[Cu(NH3)42+]

Il valore della costante di instabilità è dato dall’inverso del valore della costante di formazione:

Kinst = 1/Kf

La solubilità di un elettrolita poco solubile può venire influenzata da un equilibrio di complessazione.

Si consideri, ad esempio, il bromuro di argento che è un sale poco solubile la cui dissociazione è correlata al valore del prodotto di solubilità:

AgBr(s) ⇌ Ag+(aq) + Br(aq)  (1)

L’espressione del prodotto di solubilità è:

Kps= [Ag+][Br]

Equilibrio di complessazione

Se a una soluzione di bromuro di argento viene aggiunta ammoniaca allora interviene un secondo equilibrio relativo alla complessazione dello ione argento:

Ag+(aq) + 2 NH3(aq) ⇌ Ag(NH3)2+(aq)  (2)

Per il quale la costante di formazione Kf vale:

Kf = [Ag(NH3)2+]/[Ag+][NH3]2

Sommando l’equilibrio (1) all’equilibrio (2) si ha:

AgBr(s) + 2 NH3(aq)  ⇌ Br(aq) + Ag(NH3)2+(aq)  

Il valore della costante relativa a questo equilibrio Kc è dato dal prodotto tra la costante di formazione e il prodotto di solubilità:

Kc = Kf ∙ Kps

Condividi



Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org