Efficienza di un motore applicazioni
Gen13

Efficienza di un motore applicazioni

La termodinamica studia le trasformazioni di lavoro meccanico in calore e viceversa e si sviluppò  in Europa nel XVIII secolo traendo le sue origini dagli studi per convertire il calore in lavoro e di sviluppare macchine che consentissero di avere il massimo rendimento. Il secondo principio della termodinamica consente di prevedere la direzione del trasferimento di calore che avviene dal corpo più caldo a quello più freddo e mai...

Read More
Reazioni accoppiate
Gen06

Reazioni accoppiate

Due reazioni si dicono accoppiate quando il prodotto di una reazione costituisce il reagente della successiva: A→ B B→ C Se la variazione di energia libera della prima reazione è maggiore di zero (ΔG1> 0) mentre la variazione di energia libera della seconda è minore di zero (ΔG2< 0) e maggiore, in valore assoluto, rispetto a quella della prima reazione ovvero ǀ ΔG2ǀ > ΔG1 si ha che ΔG2 + ΔG1< 0 e pertanto la reazione complessiva A→ C...

Read More
Temperatura e solubilità dei gas
Gen04

Temperatura e solubilità dei gas

La solubilità di un soluto in un dato solvente è la massima quantità di soluto in grado di sciogliersi in una determinata quantità di solvente in determinate condizioni di temperatura e pressione. Nel caso di una soluzione solido liquido la in genere la solubilità aumenta all’aumentare della temperatura anche se vi sono casi in cui un aumento della temperatura non influenza la solubilità e casi in cui un aumento della temperatura...

Read More
Costante di equilibrio e energia libera
Dic30

Costante di equilibrio e energia libera

Data una reazione reversibile regolata, ad una data temperatura, da una costante di equilibrio K sussiste la seguente equazione che correla la variazione dell’energia libera di Gibbs con detta costante: ΔG° = – RT ln K Essendo R la costante dei gas pari a 8.314 J/K∙mol, T la temperatura espressa in gradi Kelvin e ln K il logaritmo naturale della costante di equilibrio. Quando il valore di K è maggiore di 1 la reazione è spostata...

Read More
Calorimetro di Junker
Ago14

Calorimetro di Junker

Il calorimetro di Junker viene utilizzato per determinare il calore specifico di un combustibile gassoso. Il principio di funzionamento è simile a quello di una bomba calorimetrica. Esso è costituito fondamentalmente da una camera di combustione in cui il gas viene fatto bruciare contenuta all’interno di un contenitore in cui viene immessa acqua che fluisce dal basso verso l’alto e che si riscalda a seguito della combustione. Diversi...

Read More
Calcolo di ΔU e ΔH in una bomba calorimetrica
Ago03

Calcolo di ΔU e ΔH in una bomba calorimetrica

Un calorimetro è un dispositivo che permette di misurare la quantità di calore liberata o assorbita durante una reazione che avviene a volume costante. In una bomba calorimetrica si misura abitualmente il calore di combustione di una nota quantità di sostanza in presenza di ossigeno. Poiché il calorimetro è isolato dall”Universo” possiamo definire i reagenti (campione e ossigeno) come il sistema e il resto del calorimetro (bomba e...

Read More