Chimica

  |   Chimica, Chimica Generale

Fosforescenza

La fosforescenza è l'emissione ritardata di luce da parte di una sostanza dopo esposizione e rimozione di una radiazione eccitante. È un tipo specifico di fotoluminescenza correlata alla fluorescenza. Ci sono tre forme principali di luminescenza: fluorescenza, fosforescenza e chemiluminescenza. La fluorescenza e la fosforescenza sono...

Read More
13 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Solfuro di zinco

Il solfuro di zinco è un composto inorganico con formula ZnS che si trova in natura in due forme polimorfiche: sfalerite e wurtzite. Questi due minerali costituiscono la maggiore fonte di zinco Solubilità È un sale poco solubile e ha un prodotto di solubilità pari a 2.5...

Read More
13 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Classificazione dei minerali

La classificazione dei minerali, solidi cristallini inorganici formati naturalmente con composizione chimica definita e identificazione delle proprietà fisiche, è fatta secondo diversi criteri. La prima classificazione dei minerali risale a Mohs che 1812 elaborò una scala di durezza dei materiali prendendo come riferimento dieci minerali. Confrontando...

Read More
12 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Acido manganico

L' acido manganico è un ossiacido ovvero un acido ternario del manganese che ha formula H2MnO4. In questo acido diprotico il manganese mostra numero di ossidazione +6. Esso è l’acido coniugato dell’idrogeno manganato HMnO4-. Struttura Analogamente all’acido solforico presenta una geometria tetraedrica in accordo con la teoria VSEPR....

Read More
12 Gennaio
0
  |   Biochimica, Chimica

Saponine

Le saponine comprendono un'ampia famiglia di composti strutturalmente correlati presenti nel regno vegetale e prendono il nome dalla Saponaria officinalis. Sono caratterizzate dalla loro attività emolitica e dalle proprietà schiumogene e sono responsabili di conferire un sapore amaro e astringente ai materiali vegetali contenenti un'alta concentrazione...

Read More
10 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Anfipatica

Una molecola è detta anfipatica, anfifilica o amfifilica, se contiene due distinti componenti legati in modo covalente con diversa affinità per il solvente nella stessa molecola. Una parte possiede un'elevata affinità per i solventi polari e un'altra parte ha un forte affinità per solventi non...

Read More
10 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Acido tiosolforico

L' acido tiosolforico è un ossiacido dello zolfo che ha formula H2S2O3 che può essere visto come l’acido solforico in cui un ossigeno è sostituito da un atomo di zolfo. Struttura La struttura dell’acido è riportata in figura: all’atomo di zolfo centrale che ha numero di ossidazione +6...

Read More
09 Gennaio
0
  |   Biochimica, Chimica

Glicoproteina Spike

Nei coronavirus che hanno morfologia rotondeggiante e dimensioni di 100-150 nm di diametro è presente la glicoproteina Spike Quest’ultima è responsabile sia del legame del virus alle cellule ospiti che dell'induzione dell'assorbimento del virus da parte della cellula.  I coronavirus sono il più grande gruppo noto...

Read More
08 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Barite

La barite è un minerale appartenente al gruppo della celestina costituito da solfato di bario che può trovarsi in depositi minerari metallici e non metallici. Il mineralogista tedesco Dietrich Ludwig Gustav Karsten nel 1800 denominò questo minerale dal greco βαρύς che significa pesante. Si trova sotto...

Read More
07 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Idrofilo

Il termine idrofilo indica la proprietà dei materiali di avere una speciale affinità per l'acqua. Sebbene un materiale idrofilo sia spesso caratterizzato dalla sua affinità per l'acqua, esso può essere generalmente descritto dalle sue interazioni con sostanze polari e non polari. I materiali idrofili hanno interazioni termodinamicamente...

Read More
06 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Acido sialico

Il biochimico svedese Gunnar Blix nel 1952 indicò con il termine di acido sialico alcuni derivati sostituiti dell’acido acetilneuramminico e neuramminico. Quest’ultimo è un amminozucchero con uno scheletro costituito da 9 atomi di carbonio: Tra i più noti vi è l’acido N-acetilneuramminico che si trova nel...

Read More
05 Gennaio
0