Chimica Generale

  |   Chimica, Chimica Generale

Cloruro di stagno (II)

Il cloruro di stagno (II) viene anche detto cloruro stannoso in quanto lo stagno presenta il numero di ossidazione +2 che è più basso rispetto a +4 con cui forma il  cloruro stannico. Proprietà È un solido bianco igroscopico che forma il sale biidrato SnCl2· 2 H2O....

Read More
19 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Bromuro

Lo ione bromuro è un anione monoatomico che ha formula Br- ed è la base coniugata dell’acido bromidrico. La maggior parte dei bromuri sono sali solubili in acqua ma vi sono sali poco solubili tra cui bromuro di piombo PbBr2, ioduro di mercurio (I) Hg2Br2, bromuro di argento...

Read More
12 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Ioduro

Lo ione ioduro è un anione monoatomico che ha formula I- ed è la base coniugata dell’acido iodidrico. La maggior parte  sono sali solubili in acqua ma vi sono sali poco solubili tra cui ioduro di piombo PbI2, ioduro di mercurio (I) Hg2I2, ioduro di argento...

Read More
09 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Cloruro

Lo ione cloruro è un anione monoatomico che ha formula Cl- ed è un elettrolita essenziale che si trova in tutti i fluidi corporei. Esso è responsabile dell’omeostasi acido- base, della trasmissione degli impulsi nervosi e della regolazione del fluido dentro e fuori di cellule. Costituisce la...

Read More
08 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Fluoruro

Il fluoruro è un anione monoatomico che ha formula F- ed è la base coniugata dell’acido fluoridrico. Molti fluoruri sono sali poco solubili tra cui fluoruri di metalli alcalino-terrosi come il fluoruro di bario BaF2,  di calcio CaF2,  di magnesio MgF2,  di stronzio SrF2 ed inoltre...

Read More
07 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Inchiostri

Gli inchiostri sono miscele generalmente liquide o pastose che possono essere utilizzate per scrivere o per stampare. Soluzioni di coloranti o sospensioni di pigmenti in un fluido che può essere a base acquosa o a base oleosa costituiscono la composizione dell'inchiostro Gli inchiostri hanno composizioni chimiche diverse...

Read More
06 Gennaio
2
  |   Chimica, Chimica Generale

Ossalati

Gli ossalati sono ioni poliatomici la cui formula è C2O42- e derivano dall’acido ossalico che è il più semplice tra gli acidi bicarbossilici. Essi formano molti sali poco solubili tra cui l’ossalato di cadmio CdC2O4, l’ossalato di calcio CaC2O4, l’ossalato di magnesio MgC2O4 e l’ossalato di...

Read More
05 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Elementi del blocco p

Gli elementi del blocco p della Tavola Periodica sono quegli elementi che hanno gli elettroni più esterni nell’orbitale p. Poiché l’orbitale p può contenere al massimo sei elettroni i gruppi di elementi appartenenti a questo blocco sono sei e vanno dal gruppo 13 al gruppo...

Read More
04 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Gli elementi del blocco s

Gli elementi del blocco s della Tavola Periodica sono quegli elementi che hanno gli elettroni più esterni nell’orbitale s. Poiché l’orbitale s può contenere al massimo due elettroni i gruppi di elementi appartenenti al blocco s sono due ovvero il gruppo 1 con configurazione ns1...

Read More
03 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Elementi del 4° Periodo

Gli elementi del 4° Periodo vanno dal potassio al kripton e sono 18 quanti i gruppi della Tavola Periodica ed è il primo periodo in cui si presentano gli elementi che contengono elettroni nell’orbitale d. Elemento Configurazione elettronica Energia di ionizzazione kJ/mol Elettronegatività Raggio atomico pm Potassio [Ar] 4s1 419 0.82 231 Calcio [Ar] 4s2 590 1.00 197 Scandio [Ar] 3d1, 4s2 631 1.36 161 Titanio [Ar]...

Read More
02 Gennaio
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Orbitali di tipo d

Gli orbitali di tipo d, contrariamente agli orbitali di tipo s che sono caratterizzati dall’avere un numero quantico secondario pari a zero e a quelli di tipo p per i quali vale 1, hanno un numero quantico secondario pari a 2. Il numero quantico secondario ha...

Read More
29 Dicembre
1
  |   Chimica, Chimica Generale

Orbitali di tipo p

Calcoli matematici e evidenze sperimentali indicano che gli orbitali p hanno due lobi con fase opposta indicate con il segno + e – rispettivamente a causa della presenza di un piano nodale ovvero di un piano su cui l'elettrone ha probabilità nulla di esistenza situato...

Read More
27 Dicembre
0