Chimica Analitica

  |   Chimica, Chimica Analitica

Titolazioni di miscele di basi

Le titolazioni di miscele di basi come idrossido di sodio e carbonato di sodio presentano in genere due punti equivalenti. In queste  titolazioni di miscele di base si utilizzano quindi due  indicatori  che devono avere il requisito di virare ad opportuni valori di pH Ad esempio si...

Read More
27 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Retrotitolazione. Esercizi svolti

La retrotitolazione è un metodo in cui la concentrazione di un analita è determinata facendolo reagire con una quantità nota reagente in  eccesso . La retrotitolazione  prevede l’aggiunta di titolante in eccesso il quale a sua volta è titolato con un secondo titolante a concentrazione nota. Essa ...

Read More
26 Agosto
1
  |   Chimica, Chimica Analitica

pH di sali anfiprotici

Il pH di sali anfiprotici ovvero di specie in grado sia di donare che di accettare un protone è di difficile ottenimento in quanto si tratta di un equilibrio simultaneo Esempi di sali anfiprotici sono lo ione bicarbonato HCO3- che lo ione bisolfato HSO4-. E’ ovvio che...

Read More
19 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Potere tamponante

La misura quantitativa di come una soluzione tampone possa mantenere praticamente invariato il suo pH è detta potere tamponante o capacità tamponante. Una soluzione tampone è costituita da un acido debole e dalla sua base coniugata ad esempio acido acetico/ acetato  o da una base debole...

Read More
18 Agosto
2
  |   Chimica Analitica, Termodinamica

Legge di Henry: applicazioni

Secondo la legge di Henry  a temperatura costante, la solubilità di un gas è direttamente proporzionale alla pressione che il gas esercita sulla soluzione Ogni gas presente nell’atmosfera è in equilibrio con quello disciolto nell’acqua dell’oceano. Riveste un ruolo di particolare importanza la concentrazione dell’ossigeno fondamentale...

Read More
16 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Cromatografia su carta

La cromatografia su carta è una tecnica cromatografica di separazione. Agli inizi degli anni ’40 del secolo scorso Martin e i suoi collaboratori nell’ambito dello studio  sulla separazione di amminoacidi mediante cromatografia di ripartizione usarono la carta quale supporto della fase stazionaria . Il  solvente è  l’1-butanolo...

Read More
12 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Separazione quantitativa

Per separazione quantitativa si intende il processo tramite il quale i costituenti di un campione sono separati tra loro. In molti casi infatti la determinazione diretta di un costituente è resa impossibile a causa dell’interferenza di altri costituenti. Si rende allora necessario separare il costituente...

Read More
11 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Abito cristallino e soprassaturazione

 L' abito cristallino e le dimensioni delle particelle che costituiscono un precipitato dipendono da: caratteristiche della particolare sostanza condizioni di precipitazione trattamento che esso ha subito dopo la precipitazione. L'abito cristallino è la forma esterna di un minerale che è  ben visibile e regolare e indica...

Read More
11 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Analisi gravimetrica: aspetti teorici

L' analisi gravimetrica è uno dei metodi più antichi di analisi chimica quantitativa in cui il costituente da determinare è separato dagli altri costituenti del campione dopo essere stato trasformato in un composto stabile e poco solubile a composizione nota. Proprietà di un precipitato Un precipitato per...

Read More
10 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Analisi termica differenziale

L' analisi termica differenziale è usata per ottenere alcune proprietà termodinamiche indispensabili per la conoscenza del comportamento di una specie se riscaldata o raffreddata a diverse velocità. L’analisi termica comprende un gruppo di tecniche in cui è studiata una determinata proprietà di una sostanza consentendo  di...

Read More
04 Agosto
0