Blog

Vitamina B1 (Tiamina)

  |   Biochimica, Chimica

La vitamina B1 o tiamina è una vitamina idrosolubile ed è una delle otto vitamine che fa parte del gruppo B.

La tiamina, come le altre vitamine del gruppo B, svolge un ruolo importante nella conversione dei carboidrati e grassi in energia.

Lo scienziato giapponese Umetaro Suzuki  nell’ambito delle sue ricerche sul beriberi, malattia causata dalla carenza di vitamina B1, estrasse la vitamina B1 dalla crusca di riso.

Il beriberi era una malattia tipica delle popolazioni dell’Estremo Oriente la cui alimentazione si basava quasi esclusivamente sul riso brillato. Umetaro Suzuki  confermò che la tiamina era essenziale per prevenire il beriberi.

Le scoperte di Suzuki furono inizialmente respinte dalla comunità medica che pensava che il beriberi fosse causato da un’infezione microbica. Il biochimico polacco Casimir Funk, noto per aver coniato la parola vitamine nel 1912, confermò i risultati delle precedenti ricerche.

Proprietà

La vitamina si trova in natura in molti organismi come batteri, piante e funghi. È un composto organico dello zolfo, solido il cui colore va dal bianco all’incolore che si decompone a elevate temperature. Quando si decompone emette fumi tossici di cloro, ossido nitrico e ossidi dello zolfo. È solubile in acqua, metanolo e glicerolo, ma poco solubile in etanolo.

Funzioni

Oltre a svolgere un ruolo importante nella conversione dei carboidrati e grassi in energia è coinvolta nella contrazione muscolare e nella conduzione dei segnali nervosi.

La tiamina inoltre è essenziale per il metabolismo del piruvato.

È  un potente antiossidante quindi fortifica il corpo dai danni dei radicali liberi. Svolge un ruolo significativo nel trattamento di molti disturbi e delle loro complicazioni tra cui cervello, sistema nervoso, muscoli, cuore e stomaco.

Fonti

Si trova in molte verdure come:

  • piselli
  • funghi
  • pomodori
  • spinaci
  • cavolini di Bruxelles
  • melanzane
  • patate
  • asparagi
  • zucca
  • patate

Modiche quantità di vitamina B1 sono presenti in latte, latticini e yogurt

I cereali per la colazione contenenti muesli, muesli, farina d’avena, grano intero, segale. e prodotti a base di cereali come germe di grano, farina di mais, pasta, barrette di cereali e pane sono ricchi di vitamina B1.

Alcune fonti animali che hanno una ricca fonte di vitamina B1 sono pesci come tonno, sgombro, salmone, cozze, carne di maiale e manzo. Una certa quantità di vitamina B1 è presente anche in frutta secca come pistacchi, noci brasiliane, arachidi, legumi e lieviti.