Composti aromatici
Ott18

Composti aromatici

I composti aromatici contengono uno o più anelli aromatici nella loro struttura ovvero uno o più sistemi ciclici a struttura planare in cui tutti gli atomi coinvolti condividono tramite i loro orbitali p un totale di 4n+2 elettroni con n numero positivo. Gli esempi che vengono in genere proposti si riferiscono al benzene che è il capostipite dei composti aromatici o ai suoi derivati come toluene, xilene, fenolo, benzaldeide o...

Read More
Proprietà termodinamiche intensive e estensive
Ott17

Proprietà termodinamiche intensive e estensive

Le proprietà termodinamiche dette coordinate o grandezze termodinamiche sono usate per descrivere un sistema. Le proprietà termodinamiche intensive sono quelle i cui valori non cambiano quando il sistema è diviso in sottosistemi mentre le proprietà termodinamiche estensive sono quelle i cui valori sono proporzionali alla quantità di una sostanza a una determinata pressione e temperatura. Si riportano in tabella alcune delle principali...

Read More
Osmolarità
Ott16

Osmolarità

L’osmolarità è correlata alla misura della pressione osmotica esercitata da una soluzione attraverso una membrana semipermeabile rispetto all’acqua pura. L’osmolarità dipende quindi dal numero di particelle presenti nella soluzione e non dalla loro natura ed è definita come Osm/L. La pressione osmotica è una delle proprietà colligative delle soluzioni ed è definita come: π = CRTi dove C è la concentrazione molare della soluzione, R è...

Read More
Reazioni di dimerizzazione
Ott15

Reazioni di dimerizzazione

In una reazione di dimerizzazione  due composti uguali reagiscono tra loro per dare un dimero in cui i monomeri di partenza formano legame covalenti o intermolecolari sebbene vi siano reazioni di dimerizzazione tra monomeri di diversa natura. Un esempio è costituito dal tricloruro di alluminio in cui il metallo non completando il suo ottetto atomico è un acidi di Lewis. Per completare il guscio elettronico di valenza AlCl3 forma il...

Read More
Acido cromico
Ott13

Acido cromico

L’acido cromico ha formula H2CrO4, si presenta come un solido cristallino di colore rosso scuro in cui il cromo ha numero di ossidazione +6. La struttura dell’acido cromico è rappresentata in figura Viene spesso generato in situ per reazione del cromato di potassio o di sodio con acido solforico, del bicromato di potassio o di sodio con acido solforico o per reazione dell’ossido di cromo (VI) con acqua. Come l’acido solforico, l’acido...

Read More